Le migliacce sono frittelle che fanno parte della tradizionale cucina povera della Valnerina, la valle del fiume Nera, in Umbria. Per coloro che non lo sanno, l’Umbria è la regione da cui provengo ed il suo patrimonio culinario attinge a piene mani dalla tradizione contadina. L’umile discendenza di questo piatto è testimoniata dai pochi e semplici ingredienti usati ma il risultato è garantito. Potete usare erbe selvatiche o le erbe aromatiche che avete a disposizione. Le migliacce sono perfette come aperitivo, soprattutto se gustate calde, con dei formaggi o dei salumi e un buon bicchiere di vino bianco. Anche i bambini le adoreranno!

Ingredienti

2 tazze di acqua fredda
1 tazza di latte
3 tazze di farina
100g erbe a scelta (salvia, origano, rosmarino, timo, maggiorana, dragoncello, erbe di campo)
Per cuocere: olio evo o di semi

Tempo

5′ + 20′ cottura
\

Difficoltà

Facile

Porzioni

15-20 frittelle
Vegetariano

Procedimento

Trita finemente le erbe al coltello.
In una grande terrina dai bordi alti, versa la farina, l’acqua, il latte e il sale. Mescola con una frusta per amalgamare bene tutti gli ingredienti.
Dovrai ottenere una pastella simile a quella dei pancakes.
Aggiungi le lerbette tritate e mescola bene.
Poni una padella antiaderente di 18-20cm su una fiamma medio-alta. Dovrà essere ben calda.
Ungi la padella con olio evo o di semi (puoi aiutarti con un pennello in silicone o della carta da cucina) e versa un mestolo colmo di pastella.
Cuoci per circa 1 minuto su ogni lato.
Ricorda di ungere la padella prima di ogni cottura. Una volta cotte, disponi le migliacce su della carta assorbente. Consumale calde.